La scuola per l’infanzia

Via Maria Felice – 00061 Anguillara Sabazia (RM)

ISTITUTO COMPRENSIVO SAN FRANCESCO- ANGUILLARA SABAZIA

INFORMAZIONI ORGANIZZAZIONE SCUOLA DELL’INFANZIA

Anno scolastico 2017/2018

 

RESPONSABILE DI SEDE: Ins. Stronati Felicetta

▪ Orario tempo limitato (25 ore):

Ingresso 8,20-8,40

Uscita 13,00-13,20

 

▪ Orario tempo normale (40 ore):

Ingresso 8,20-8,40

Uscita 16,00-16,20

 

▪ L’utilizzo del grembiule verrà deciso dal mese di ottobre dalle insegnanti delle singole sezioni.

 

▪ MATERIALE CONSIGLIATO:

  • Uno zainetto facile da aprire, contenente un bicchiere di plastica, una tovaglietta e una merenda “sana”.
  • Un sacchetto etichettato con nome nel quale mettere un cambio completo.

 

Si ricorda che per i bambini già frequentanti il primo giorno di scuola sarà venerdì 15 settembre 2017.

Per le date e l’orario dei nuovi inserimenti vedere gli elenchi affissi nei rispettivi plessi.

Icon
Informazioni sull'organizzazione della Scuola dell'infanzia

—————————————————–

Progetto Accoglienza per i bambini nuovi iscritti alla scuola dell’Infanzia

Anno scolastico 2017/2018

Approvato dal dal Consiglio di Istituto con del. n. 92 del 30/06/2017

Premessa

L’accoglienza come modalità educativa

Accogliere i bambini nuovi iscritti non è solo una fase, un insieme di attività finalizzate ad un “collocamento” il meno traumatico possibile, ma è, piuttosto, un modo di intendere la relazione con l’altro, l’idea-chiave di uno stile educativo.

Occorre certamente predisporre ambienti e situazioni accoglienti, ma anche avere un atteggiamento condiviso da tutti gli adulti che partecipano al processo educativo; i soggetti coinvolti nella prima fase di inserimento nella vita scolastica, non sono più solo i bambini e le loro insegnanti , ma anche gli operatori scolastici e i genitori stessi che potranno collaborare attivamente e consapevolmente per realizzare nel migliore dei modi questo delicato passaggio.

Un’accoglienza reale prevede che ciascun bambino sia incontrato ed accettato con il suo mondo, la sua curiosità, le sue emozioni, le sue aspettative, il suo “fare” per esprimersi. Per realizzare tutto questo sono necessari TEMPO, ATTENZIONE e ORGANIZZAZIONE. Per rendere efficace tale pratica, qualificante dell’intero sistema educativo sarà fondamentale:

  • Rivisitare la struttura organizzativa e oraria
  • Predisporre ambienti e materiali
  • Condividere riflessioni su un reale atteggiamento accogliente da parte di coloro che operano nella scuola: i docenti e i collaboratori scolastici

Finalità

  • Rispetto dei tempi di adattamento dei bambini in relazione all’approccio con un ambiente estraneo, diverso da quello familiare.
  • Adattamento graduale ai diversi ritmi quotidiani dettati dalla giornata scolastica.
  • Possibilità, da parte degli insegnanti, di approfondire la conoscenza con i bambini nuovi iscritti e con i loro genitori.
  • Organizzazione di spazi, tempi e attività più rilassanti e attenti alle necessità del singolo bambino, per una migliore strutturazione del gruppo classe.
  • Opportunità di instaurare un rapporto diretto e soddisfacente con ciascuno, necessario per una buona collaborazione futura.

Organizzazione e tempi di accoglienza dei bambini di tre anni

Prima fase

  • Incontro dei membri della commissione continuità infanzia con le educatrici dell’asilo comunale “Il Ranocchio” per uno scambio di informazioni pedagogiche sui bambini che frequentano l’asilo nido e che sono stati iscritti alla scuola dell’infanzia, questo verrà fatto nel mese di giugno.
  • Riunione preliminare, a settembre, con i genitori dei bambini nuovi iscritti finalizzata all’illustrazione delle finalità della Scuola dell’infanzia, del Progetto Accoglienza e all’organizzazione di piccoli gruppi di bambini, per un inserimento graduale
  • Consegna ai genitori dell’allegato questionario relativo alla raccolta d’informazioni utili sui bambini, questionario che, debitamente compilato, sarà riconsegnato alle insegnanti.

 

Seconda fase

L ‘inserimento dei bambini di tre anni è subordinato al conseguimento della piena autonomia del bambino nelle condotte di base: deambulazione, controllo sfinterico, alimentazione e uso dei servizi igienici. Pertanto i bambini saranno accolti solo se senza pannolino e in grado di alimentarsi autonomamente, in quanto la scuola non dispone di personale ausiliario con le mansioni di assistenza necessarie per fronteggiare tali situazioni e di locali e dotazioni idonee per rispondere a tali esigenze. Qualora il bambino necessiti di cure igieniche il genitore o persone da lui delegata, dovrà intervenire personalmente.

  • Durante la prima settimana di scuola, si effettuerà l’entrata scaglionata per piccoli gruppi, dei bambini di tre anni (relativamente alla composizione delle sezioni). Gli elenchi relativi ai gruppi di alunni inseriti saranno esposti dopo la riunione preliminare con i genitori sia per il T.N. (40 ore), sia per il T.R (25 ore). In questa prima settimana i bambini nuovi iscritti al T.N. non usufruiranno della mensa. Tutti gli alunni nuovi iscritti usciranno dalle ore 11.00 alle ore 11,30.
  • Per le successive due settimane l’orario sarà diversificato per i soli bambini di tre anni: l’orario di uscita dei bambini inseriti al T.N. sarà dalle ore 13,00 alle ore 13,20, un’ora dopo il pranzo, per permettere la compresenza durante l’intera mattinata alle insegnanti delle sezioni a T.N.; l’orario di uscita dei bambini inseriti al T. R. sarà dalle ore 11,00 alle ore 11,30; tale orario potrà essere flessibile in base ai tempi di inserimento dei bambini.

 

Ammissione di bambini anticipatari alla scuola dell’infanzia in base alla normativa

  • Considerato che per non creare un servizio inadeguato, che avrebbe solo una valenza di tipo sociale e rappresenterebbe un innaturale anticipo dei processi di apprendimento, occorre stabilire dei criteri sui tempi e sulle modalità di accoglienza idonei e strutturati per questa fascia di età si stabilisce il seguente regolamento volto a predisporre ed organizzare l’inserimento scolastico degli alunni anticipatari della Scuola dell’Infanzia.
  • L’anticipo di iscrizione alla scuola dell’infanzia, secondo quanto dispone l’art. 1, comma 2 del D.P.R 89/2009 “Revisione dell’assetto ordinamentale, organizzativo e didattico della scuola dell’infanzia e del primo ciclo di istruzione”, avviene garantendo qualità pedagogica, flessibilità e specificità dell’offerta educativa in coerenza con la particolare fascia di età interessata. Per questo, la frequenza anticipata è consentita alle seguenti condizioni:
  1. disponibilità dei posti e esaurimento di eventuali liste di attesa.
  2. disponibilità di locali e dotazioni idonei sotto il profilo dell’agibilità e funzionalità, tali da rispondere alle diverse esigenze dei bambini di età inferiore a tre anni
  3. valutazione pedagogica e didattica, da parte del collegio dei docenti, dei tempi e delle modalità dell’accoglienza.

Ammissione alla frequenza degli alunni anticipatari della Scuola dell’Infanzia dell’Istituto Comprensivo San Francesco

L’ammissione dei bambini alla frequenza anticipata è condizionata, ai sensi dell’art . 2, comma 2, del D.P.R.89 del 2009.

Considerato che:

  • la scuola dell’infanzia dell’I.C. non dispone di locali e dotazioni idonee sotto il profilo dell’ agibilità e funzionalità tali da rispondere alle diverse esigenze dei bambini di età inferiore ai tre anni;
  • l’iscrizione al primo anno della scuola dell’Infanzia costituisce l’inizio del percorso formativo che ha come obiettivo finale l’acquisizione delle competenze basilari previste al termine della scuola dell’obbligo e rappresenta l’occasione per avviare un dialogo positivo e duraturo tra istituzioni scolastiche e famiglie;
  • l’inserimento dei bambini anticipatari richiede una modifica dell’assetto organizzativo della scuola dell’infanzia in base al criterio di flessibilità, per adeguarla alle esigenze formative e psicologiche dei bambini di questa fascia di età che necessitano di maggiore attenzione, ritmi differenti, tempi più lunghi, momenti di relax e di supporto affettivo;
  • si riscontreranno diverse problematiche nei primi giorni di scuola, derivanti da una insufficiente autonomia dei bambini;
  • la scuola dell’infanzia non ha personale specializzato per l’assistenza dei bambini non autonomi;

l’ammissione alla frequenza per i bambini anticipatari è subordinata alle seguenti condizioni:

  • L’inserimento dei bambini anticipatari è subordinato a un loro sufficiente grado di autonomia relativamente all’uso dei servizi igienici, deambulazione, controllo sfinterico, pertanto i bambini saranno accolti solo se senza pannolino e in grado di alimentarsi autonomamente, in quanto la scuola non dispone di personale ausiliario con le mansioni di assistenza necessaria per fronteggiare tali situazioni e di locali idonei. E’ importante inoltre che il bambino abbia i tempi minimi di attenzione, di ascolto e di partecipazione, indispensabili per svolgere attività proposte.
  • Il bambino deve aver acquisito un linguaggio basilare che gli permetta di esprimere le proprie necessità e di interagire in modo funzionale con i compagni e il personale educativo della scuola. L’inserimento e la frequenza dei bambini anticipatari, al tempo ridotto, dovrà avvenire in maniera graduale e personalizzata, con costante monitoraggio da parte dei docenti in collaborazione con le famiglie.

I bambini che compiono i tre anni entro il 31 gennaio 2018 saranno accolti dal 16 ottobre 2017 dalle ore 08,20 alle 10,20 .

Successivamente l’orario di frequenza sarà flessibile, i bambini frequenteranno per un tempo adeguato alle loro esigenze che, progressivamente, sarà ampliato sulla base di una valutazione pedagogica che le docenti opereranno sul livello di autonomia individuale.

I bambini che compiono i tre anni dal 1 febbraio al 30 aprile 2018 saranno accolti dal 29 gennaio 2018 tenendo presente quanto suddetto.

I docenti, dopo aver osservato e valutato ogni singolo bambino, qualora riscontrino la mancanza di uno o più dei suddetti criteri e dopo un confronto con la famiglia , si riservano la facoltà di rimandare l’ inserimento dell’ alunno all’anno scolastico successivo.

 

Continuità tra Scuola dell’Infanzia e Scuola Primaria

Il primo giorno di scuola i docenti della scuola dell’Infanzia accompagneranno gli alunni che frequenteranno le classi prime della scuola Primaria; per poter attuare questa attività si posticiperà l’apertura della Scuola dell’Infanzia di un giorno rispetto agli altri ordini di scuola dell’Istituto Comprensivo. Durante l’anno scolastico sarà opportuno stabilire alcuni incontri tra i docenti delle classi prime e i docenti della scuola dell’Infanzia per uno scambio di informazioni pedagogico – didattiche sugli alunni, preferibilmente entro Dicembre, ferma restando la disponibilità dei docenti della scuola dell’infanzia anche in altri periodi dell’anno.

Icon
Progetto Accoglienza per i bambini nuovi iscritti alla scuola dell’Infanzia - Anno Scolastico 2017/2018

Icon
Criteri per la formazione delle classi e inserimento alunni anticipatari

Nella nostra scuola…

LA NOSTRA SCUOLA – IL VIDEO
DOVE SIAMO

Sede scuola dell'infanzia

CONTATTACI

SEGUICI SU